Genitorialità

Partire dall’affettività per giungere alla maternità e paternità consapevole

Per medici ginecologi, infermieri, pediatri di libera scelta, assistenti sociali, psicologi ed educatori

Contesto

L’assistenza alla donna in gravidanza dovrebbe favorire un approccio in grado di garantire la valutazione degli aspetti somatici, psicologici e relazionali. L’assistenza alla gravidanza e alla nascita richiede per gli operatori sanitari di considerare uno scenario complesso: elementi del contesto emotivo e relazionale, la coppia genitoriale, il contesto familiare e relazionale, il contesto sanitario. Tutti interagiscono in un equilibrio in cui benessere fisico e psicologico non dovrebbero essere disgiunti. Solo in quest’ottica l’assistenza sanitaria potrebbe promuovere il benessere delle persone. Questa Giornata di Studio rappresenta uno strumento utile per chi lavora in ambito ostetrico, perché si cerca di analizzare i vissuti psicologici ed emotivi che il concepimento, l’attesa e la nascita di un bambino comportano nei genitori e nel loro contesto relazionale.

Descrizione

La giornata di studio è rivolta a ginecologi, ostetriche, infermieri, pediatri di libera scelta, assistenti sociali, educatori che lavorino nell’ambito pre-natale e perinatale, anche dei consultori ed assistenti sanitarie che operano nell’educazione alla salute. Sono previsti un massimo 50 partecipanti per edizione.

Metodologia

La Giornata di Studio è articolata in 8 ore di lavoro comune, in momenti che coinvolgono globalmente i partecipanti e in momenti di lavoro di gruppo per l’approfondimento dei contenuti. Al mattino le tematiche saranno trattate da esperti con relazioni e discussioni d’aula, durante il pomeriggio si svolgeranno i lavori di gruppo sugli argomenti trattati dai relatori. Gli elaborati saranno presentati in aula per una condivisione con tutti i partecipanti. La giornata si concluderà con il test di gradimento ed il test di apprendimento.

Obiettivi formativi specifici

La Giornata di Studio mira a formulare una propedeutica per progettare, gestire e valutare i disegni operativi per un sostegno alla genitorialità, dalla gravidanza alla prima infanzia. In secondo luogo, si cerca di fornire i primi strumenti professionali di uso individuale e di gruppo, capaci di sostenere e affiancare l’evoluzione della relazione adulti-bambini.

Valutazione

Al termine di ciascuna giornata formativa è prevista la valutazione dell’apprendimento che sarà effettuata tramite un test a scelta multipla composto da 10 domande con 3-4 item. Il livello di performance necessario per il superamento della prova è il 70% ovvero è consentito un numero massimo di errori pari a 3.

CONTENUTI – DOCENTI

La famiglia di oggi, secondo la prospettiva della Antropologia della MenteI cambiamenti, le diverse tipologie delle coppie e le diverse modalità di stabilire dei rapporti intergenerazionali
Alessandro Bertirotti, Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Medicina e Chirurgia.
Essere genitori oggiIl formarsi della genitorialità e possibili ostacoli. Le competenze materne e paterne ed i modi per sostenerle. Indicatori di disagio nella relazione madre-bambino
Giuliana MieliPsicoterapeuta – Reparto Ostetricia e Ginecologia Ospedale S. Gerardo – Monza Ospedale S. Giuseppe – Milano
La relazione madre-bambino e padre-bambinoModalità di sostegno delle competenze genitoriali individuali e di coppia, pre e post nascita.
Giuliana Mieli e Alessandro Bertirotti 
In Evidenza

Il nuovo libro di Alessandro Bertirotti
"Psico-antropologia per il Design"
David and Matthaus Edizioni
In tutte le librerie da Marzo 2017

http://www.davidandmatthaus.com/

In Evidenza

Il nuovo libro di Alessandro Bertirotti
"Diversamente uguali - Noi, gli altri, il mondo"
Edizioni Paoline
In tutte le librerie a Maggio 2016

http://www.paoline.it/