Su il Giornale.it il mio nuovo articolo: La smettiamo di piagnucolare per un attore morto?

È tutta questione di… verità.

Droga, alcool, cinque figli da tre mogli, grande villa sulla baia di San Francisco, un ranch (da vendere per tirare avanti e pagare le bollette…) del valore di circa 35.000.000 di dollari: Questa era la situazione del nostro amato, amatissimo attore!

Ma vogliamo scherzare o facciamo sul serio?

È possibile che il mondo rimanga allibito per il suicidio di un individuo che vive nell’alterazione dello stato di coscienza quasi quotidiano, nel ricordo del proprio passato di successo, ma sprofondato nell’alcool, nella droga, nell’insoddisfazione sentimentale e nel fallimento di un’intera vita? Abbiamo anche visto alla televisione qualche suo collega, come Maryl Streep, Antonio Banderas, Arnold Schwarzenegger ed altri, che partecipando ad una festa felici e sorridenti, dichiarano che sono sconvolti per il loro collega… ma ci rendiamo conto o no di cosa significa tutto questo?

Leggi tutto qui

Did you like this? Share it:
Taggato con: , , , , , , ,
Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Protected by WP Anti Spam

In Evidenza

Il nuovo libro di Alessandro Bertirotti
"Psico-antropologia per il Design"
David and Matthaus Edizioni
In tutte le librerie da Marzo 2017

http://www.davidandmatthaus.com/

In Evidenza

Il nuovo libro di Alessandro Bertirotti
"Diversamente uguali - Noi, gli altri, il mondo"
Edizioni Paoline
In tutte le librerie a Maggio 2016

http://www.paoline.it/